Attività /


sabato 26 gennaio, 2019
ore 11
Roma


Alla Mostra di Paolo Pellegrin con Lina Pallotta

Lina Pallotta  introdurrà la mostra  prima di entrare nello spazio e ci accompagnerà nel percorso espositivo dove potremo ammirare il lavoro e i temi che animano la ricerca del grande fotografo.

Paolo Pellegrin ha viaggiato in tutto il mondo con la sua macchina fotografica raccontando uomini, guerre, emergenze umanitarie ma anche storie di grande poesia e una natura portentosa e pulsante.
Dopo un lavoro di due anni sull’archivio di Paolo Pellegrin, la mostra restituisce i temi che animano il percorso del fotografo che nei decenni ha intrecciato la visione del reporter con l’intensità visiva dell’artista.

Vincitore di dieci edizioni del World Press Photo Award e membro dell’agenzia Magnum dal 2005, l’opera di Pellegrin è approfondita in mostra attraverso due grandi sezioni: la prima dedicata all’essere umano, la seconda focalizzata sulla sua visione della natura, mostrandone le vicende intense e sofferenti, in un percorso, immersivo e coinvolgente, tra il buio e la luce.

Contestualmente è presentata in anteprima la prima parte del progetto fotografico realizzato da Pellegrin lo scorso gennaio a L’Aquila, nell’ambito della committenza fotografica affidata dal museo. Nella Galleria 1 al piano terra è esposto un polittico composto da 140 piccole immagini in bianco e nero, che ritraggono scorci e dettagli di una città ancora ferita, interpretando il senso di perdita che segue il dramma del terremoto.

 

Docente/i:

Lina Pallotta

Nata a San Salvatore Telesino (BN), si è trasferita a New York alla fine degli anni ottanta, dove si è diplomata in “Fotogiornalismo e Documentary Photography” presso l’International Center of Photography (ICP).
Le sue opere sono state esposte in mostre personali e collettive in Europa e negli Stati Uniti, e pubblicato in testate nazionali e internazionali: Catalogo Magazin, Das Magazin, D-donna, Marie Claire, Liberation, The Guardian.
Ha ricevuto molte borse di studio e residenze, tra cui New York Foundation for the Arts Fellowship 1998 L’Atelier de Visu, Marsiglia, Francia, 2001; CASE media Fellowship, Università del Texas, El Paso 2002; Fondo per Creative Communities, Lower Manhattan Cultural Council del 2003.
Nel 2014 le è stato assegnato il premio Osvaldo Buzzi da “Trofei Internazionali della Fotografia ‘BN”.
Fa parte del comitato scientifico di “Gazebook: Sicily Photobook Festival” e di “Fotoleggendo”, dove ha curato le mostre di Morten Andersen, Birgitte Grignet, Jason Eskenazi, Katrien De Blauwer, Joan Liftin e molti altri.
E’ docente di fotografia ed è  stata membro di giurie in vari concorsi fotografici.

Coordinamento organizzativo: Mauro Zanecchia
Quota di partecipazione: Gratuita per gli associati ed è compresa nella tessera annuale 2019 (30 € – validità da gennaio a dicembre).
Come partecipare:

Per partecipare occorre essere in regola con l’iscrizione a Prospettiva 8 per l’anno 2019.

La partecipazione è gratuita per gli associati  ma è richiesta la prenotazione tramite e-mail  a info@prospettivaotto.it con oggetto: Pellegrin 01_2019

Gli interessati riceveranno successivamente informazioni sul luogo dell’appuntamento.
Per il costo dei biglietti, che è a carico dei partecipanti, vedere nel sito del Maxxi : Biglietteria 

Come associarsi:

Per associarsi, vedi Iscrizione

Per tutte le altre informazioni, vi invitiamo a scriverci tramite il form

paolopellegri_0

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *