Attività /


giovedì 03 maggio, 2018
18.30
Sede dell'Associazione


Laboratorio di reportage con Antonio Faccilongo

 

Il laboratorio di Reportage, svolto da Antonio Faccilongo, si rivolge a tutti coloro che vogliono approfondire il tema della fotografia di reportage, documentaria e street.

Durante le lezioni verranno introdotti i fondamenti del reportage: la narrativa e la composizione del racconto fotografico, i differenti stili, il reportage sociale, di guerra e di viaggio, la street photography e la fotografia documentaria. Inoltre capiremo come cercare e scegliere una storia, fare la selezione delle immagini, la post produzione e come presentare un lavoro.

Il laboratorio prevede 6 lezioni in aula della durate di 2 ore e 3 uscite fotografiche di una giornata, che si svolgeranno durante i weekend, nelle quali gli studenti dovranno cimentarsi in esercitazioni indicate dal docente.

Le migliori immagini realizzate durante il laboratorio potranno partecipare ad una mostra collettiva  che si terrà entro il 31/12/2018.

Finalità:

Il laboratorio permetterà agli studenti di sviluppare un proprio linguaggio fotografico fornendo gli strumenti necessari a realizzare e presentare un racconto per immagini.
Teoria (6 lezioni ) e pratica (tre giornate intere) svolta sotto la guida del docente

Programma:

1a Lezione,  giovedì 3 maggio 2018

  • Presentazione del docente.
  • Introduzione degli studenti.
  • Il mestiere del fotoreporter: le figure più rappresentative della storia del reportage.

 

2a Lezione,  giovedì 17 maggio 2018

  • Il reportage sociale e la nascita della progettualità fotografica; da Eugene Smith fino agli autori  contemporanei.
  • Come selezionare una storia di successo, raccogliere le informazioni necessarie per realizzarla, verificare le fonti e ricercare i contatti, pianificare il lavoro sul campo e trovare l’appropriata   guida locale.
  • Intervento di un fotografo di livello internazionale.

1^ attività pratica, sabato 19 maggio 2018: Uscita fotografica sotto la guida del docente.

 

3a Lezione,   giovedì 24 maggio 2018

  • Fotografia di guerra, di cronaca e politica: dalla metà dell’ottocento con Roger Fenton, passando per Robert Capa, Don McCullin e James Nachtwey, arrivando fino agli autori contemporanei.
  • Costruzione della narrativa di un lavoro.
  • Revisione delle immagini scattate durante l’uscita fotografica.

2a attività pratica,  sabato 26 maggio 2018 : Uscita fotografica sotto la guida del docente.

 

4a Lezione, giovedì 31 maggio

  • Fondamenti ed interpreti maggiori della street photography.
  • L’importanza dell’editing e della presentazione di un progetto per una pubblicazione, un libro o una mostra.
  • Revisione delle immagini scattate durante l’uscita fotografica.
  • Incontro con un fotoreporter di fama internazionale.

5a Lezione, giovedì 21 giugno

  • Fotografia documentaria: visione di immagini di alcuni fotografi contemporanei
  • La post produzione delle immagini tramite software di selezione e archiviazione: Bridge, Lightroom e Photoshop.

 

3a attività pratica, sabato 23 giugno: Uscita fotografica sotto la guida del docente.

 

6a Lezione,  giovedì 28 giugno

  • Premi, Grant e Festival, come utilizzarli per promuovere il proprio lavoro, recuperare fondi ed entrare in contatto con le figure cardine di questo mestiere; photoeditor, redattori e curatori.
  • Revisione delle immagini scattate durante l’uscita fotografica con selezione finale delle immagini che faranno parte della mostra collettiva di fine corso.

Le date potrebbero subire modifiche per motivi organizzativi e comunque eventuali cambiamenti saranno concordati dal docente insieme agli allievi

 

 

 

Durata: dal 3 maggio al 28 giugno
Docente/i:

Antonio Faccilongo è un fotografo documentarista italiano rappresentato da Getty Reportage. Dopo essersi laureato in scienze della comunicazione, e successivamente conseguito un master in fotogiornalismo, ha iniziato a lavorare come fotografo dello staff per il quotidiano italiano Il Messaggero. Da alcuni anni concentra la sua attenzione su Asia e Medio Oriente, principalmente in Israele e in Palestina, coprendo questioni sociali, politiche e culturali. Documentando le conseguenze del conflitto israelo-palestinese in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, ha cercato di svelare ed evidenziare le questioni umanitarie nascoste in uno dei conflitti più segnalati al mondo, perché troppo spesso viene mostrato solo come luogo di guerra e conflitto.

I suoi progetti a lungo termine sulle donne palestinesi e le loro famiglie, “Habibi” e “(Single) Women”, hanno ricevuto numerosi premi tra cui Getty editorial grant, Best color documentary a Gomma Grant, 1 ° premio a LuganoPhotoDays, 1 ° premio in Umbria World Fest, 1 ° premio ai Kuala Lumpur Photo Awards, 2 ° premio al PhMuseum ed è stato finalista per il Visa D’or. Inoltre sono stati esposti a livello internazionale in numerosi eventi e festival come Les Rencontres d’Arles, la Biennale di Buenos Aires e la campagna mondiale #WomenMatter contro la violenza verso le donne di Dysturb.

I suoi lavori sono stati pubblicati in alcune delle più importanti pubblicazioni internazionali tra cui National Geographic USA, L’Espresso, Time, Stern, Der Spiegel, Le Monde, The New York Times, Geo, The Guardian, Daily Mail, Focus Magazin, Vice, Liberation, Die Zeit, Marie Claire, Internazionale, Wired, Vsd, Polka, Swide, Le Tube, Wirtschafts Woche, Taz Die, Days Japan, Tagesanzeiger, The Sun, Io Donna, Newsweek Japan, Tec Review, Panorama e molti altri.

Quota di partecipazione: 340 € per gli associati
Come partecipare:

Per partecipare inviare  entro il 28 aprile 2018 email a  laboratori@prospettivaotto.it   unitamente alla ricevuta del bonifico di 140 € quale acconto per quota di partecipazione sul conto intestato alla Associazione culturale Prospettiva 8, IBAN: IT03J0200805119000401392715 (causale: Faccilongo 2018).

La rimanente somma di 200 €  potrà essere essere versata in occasione dell’incontro del 3 maggio 2018.

Come associarsi:

Per associarsi a Prospettiva 8, vedi Iscrizione

Per tutte le altre informazioni, vi invitiamo a scriverci tramite il form

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *